IL BREVETTO EUROPEO

Ufficio Brevetti
Il brevetto europeo consente di potere richiedere e ottenere, con un'unica procedura, il brevetto in più stati dell'Europa. La domanda può essere presentata immediatamente o entro un anno dal deposito in Italia di un brevetto nazionale e consente di poter scegliere gli stati che risultano di interesse e nei quali lo stesso avrà effetto. L'Ufficio Europeo Brevetti procede a svolgere un'indagine di novità e successivamente un esame della domanda per valutare se essa sia o meno meritevole di tutela. Nel caso in cui venga respinto è sempre possibile presentare ricorso, mentre se viene accettato occorrerà depositare una traduzione in ogni stato indicato nella domanda e pagare da quel momento in poi le tasse nazionali annuali per il mantenimento in vita della privativa. Per ottenere un brevetto europeo bisogna depositare presso l’Ufficio competente una domanda redatta in inglese, francese o tedesco, ben sapendo che la lingua scelta resterà la stessa nel corso di tutta la sua durata. La procedura include una prima fase che comprende il deposito della domanda, l'esame delle condizioni formali, la ricerca di novità e la pubblicazione, dopo 18 mesi dal deposito, della domanda e del rapporto di ricerca. A essa fa seguito la fase di esame vera e propria che inizia su richiesta dell'inventore il quale deve pagare anche la relativa tassa di esame senza la quale la domanda viene considerata abbandonata. Nel momento dell'esame il documento può essere accolto o respinto ed è possibile opporsi alla decisione dell'Ufficio preparando un apposito ricorso. Il brevetto europeo può rappresentare un'autonoma domanda, o essere inserito come brevetto regionale all'interno di un BREVETTO INTERNAZIONALE. In questo secondo caso si parla di Euro-PCT.

APPROFONDIMENTI: IL BREVETTO INTERNAZIONALE - IL BREVETTO ITALIANO - LA RICERCA DI ANTERIORITA'

Per qualsiasi chiarimento, o per avere solo un preventivo, potete contattarci via E-Mail all'indirizzo: info@studiocelsus.com, telefonarci allo 0587 734105 - Cell. 349 7420601, oppure venirci a trovare nel nostro studio, previo appuntamento, per esporci il vostro problema. La prima consulenza è sempre gratuita. Per affidarci un incarico potete utilizzare l'apposita sezione "UFFICIO VIRTUALE" dove troverete i vari moduli, programmi, recapiti e tutto il necessario per iniziare in modo professionale le relative pratiche. Per richiedere invece una semplice consulenza compilate e spedire l'apposito MODULO ELETTRONICO. N.B. Le rappresentanze presso l'U.I.B.M. (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi), le consulenze legali, le cause di contraffazione, vengono esclusivamente seguite e curate da professionisti iscritti ai rispettivi albi professionali.